Chiudi

Ribolla Gialla 0,5l

Ribolla Gialla 0,5l

Radikon

26,90 € ( € 53.80 / l )
1 aggiunti
Aggiungi a lista spesa
OR
Descrizione

Stanko amava dire "ho fatto studiare enologia a mio figlio così che sapesse esattamente cosa non fare". La Ribolla Gialla di Radikon è un vino epocale che anni fa potrebbe essere sembrato controcorrente. E' un vino simbolo del rinascimento del vino naturale italiano e friulano, ottenuto con pratiche rigorosamente naturali in vigna e in cantina, con una macerazione sulle bucce che può arrivare anche a 6 mesi a seconda delle annate e con zero aggiunta di solforosa. Le bucce, unitamente al fatto che esce ad almeno 7 anni dalla vendemmia, gli infondono carattere, anima e struttura inarrivabili.

Il calice rifulge ipnotico di un brillante color ambra antica, che prepara a un naso sognante e caleidoscopico di spezie orientali, composta di mela cotogna al cardamomo, scorza di cedro affumicata e albicocca disidratata. Il sorso è profondissimo ed emozionale, secco e con tannino presente ma elegantissimo: grano arso e pesche alla brace, curry e rabarbaro, anacardi al miele e cachi surmaturi.
 
Bianco potente, complesso e di grande di struttura che ben si accompagna soprattutto a piatti di terra come il tradizionale frico friulano, tortino di formaggio e patate, coniglio in umido, pappardelle al cinghiale o stracotti di selvaggina.
Dettagli
SKU 113049
Produttore Radikon
Paese Italy
Regione Friuli-Venezia Giulia
Capacità 0,5l
Gradazione Alcolica 13,5%
Produttore
​Sita al confine tra Friuli e Slovenia sulle dolci colline tra Oslavia e San Floriano del Collio, la cantina di Radikon e il lavoro portato avanti dal compianto Stanko Radikon e ora dal figlio Sasa sono stati dei fari nella notte e dei pionieri negli anni 80, quando in pochissimi osavano fare vino naturale e la nozione stessa sembrava a molti aliena. I poco più di 11 ettari di vigneto si trovano su terreni in forte pendenza e ricchi di ponka, la marna arenaria tipica del Collio. I vitigni sono quelli della tradizione: Ribolla, Friulano, Sauvignon, Pinot Grigio e Chardonnay per i bianchi e Merlot e Pignolo per i pochi rossi. Stanko amava dire "ho fatto studiare enologia a mio figlio così che sapesse esattamente cosa non fare". Avendo iniziato a occuparsi dell'azienda di famiglia a fine anni 70 Stanko si rende conto che lo standard produttivo, con forte utilizzo di chimica e interventi aggressivi in vigna e in cantina, non solo lo allontanava dal territorio ma generava un vino non suo, standardizzato e banale. Inizia quindi un percorso che lo porta a lavorare in vigna con metodi rigorosamente naturali e minimo utilizzo di rame e zolfo, mentre in cantina l'uva, vendemmiata solo quando a perfetta maturazione, viene accompagnata con sapienza e abilità tramite fermentazioni spontanee, lunghissime macerazioni sulle bucce in tini aperti senza controllo della temperatura e nessuna aggiunta di solforosa. Vini intensi, complessi ed epocali che raramente escono prima di 7 anni dalla vendemmia.
Ingredienti e Etichetta
Contiene Solfiti